Investimenti immobiliari

PDF Stampa E-mail

Investimondo vi propone i migliori investimenti immobiliari negli Stati Uniti, location ideale per chi ha deciso di impegnare i propri capitali in questo settore. La congiuntura economica, la leadership geopolitica consolidata, la favorevole situazione normativa e fiscale, l’elevato tasso di crescita della popolazione ed i flussi migratori positivi: tutto questo, negli ultimi tre anni, ha prodotto un significativo incremento del flusso di investimenti immobiliari esteri. Tale tendenza è rafforzata anche dall'indebolimento progressivo del dollaro. I prezzi registrano un drastico calo e il “Real Estate” statunitense, da sempre molto variegato, consente di sfruttare al meglio la situazione, scegliendo l’opzione più adatta alle proprie esigenze sia finanziarie che funzionali.

Gli Stati Uniti, aggiudicandosi il 26% del totale degli investimenti immobiliari effettuati nei primi sei mesi dell’anno rimangono la meta preferita degli Italiani.

Se poi spostiamo il focus sulla Florida, vengono alla luce altri aspetti interessanti. Basti pensare al fenomeno, tutto locale, delle Foreclosure: le banche ritirano gli immobili ai proprietari, perché insolventi, rimettendoli sul mercato a prezzi scontati, al fine di recuperare anche solo una parte del capitale erogato ai clienti: ciò rende, soprattutto oggi, gli investimenti immobiliari a Miami un autentico affare.

In un contesto così favorevole poi, anche paesi meno ricchi come la Repubblica Dominicana riescono a dire la loro, considerando l’attuale sviluppo del turismo e il crescente livello della qualità della vita. Gli investimenti immobiliari, in questo particolare momento storico, diventano così molto interessanti e redditizi.

investimenti_immobiliari

investimenti-immobiliari

E’ l’ora degli USA, contesto nel quale gli investimenti immobiliari vengono effettuati a fronte di un bassissimo “rischio Paese”. Anche se in passato il mercato americano è stato spesso non facile soprattutto per gli europei, i trend odierni dicono esattamente il contrario. Proprio la svalutazione attuale del dollaro consentirà agli States di riprendersi molto più rapidamente dalla crisi, attirando il turismo e ovviamente gli investitori. Inoltre, stando alle previsioni degli addetti ai lavori, il valore degli immobili negli USA è destinato a crescere fino al 2013.

Opportunità per l’Europa oggi:

- cambio favorevole;

- possibilità di acquistare una casa a prezzi contenuti;

- agevolazioni fiscali.

Il Financial Times del 21 luglio 2009 riporta un articolo sull’afflusso di capitali nostrani sul mercato immobiliare statunitense. Nei primi sei mesi del 2009, gli Italiani hanno comprato 14.500 case negli USA, con un aumento del 15% rispetto al 2008. L’Italia, dunque, è il principale paese straniero che investe in Real Estate negli USA (fino al 2006 il primato spettava a Francia e Spagna).

La proposta di Investimondo, estremamente ampia, concentrandosi su New York, Florida e Santo Domingo, consente di individuare gli investimenti immobiliari che sono maggiormente in linea con le proprie esigenze. Il cliente sarà, pertanto, seguito in tutti gli step della transazione, a partire dalla fase conoscitiva, indispensabile per capire quali possono essere le zone migliori per investire, fino alla gestione di tutti gli aspetti burocratici e alla continua assistenza post-vendita.